I bisogni educativi speciali: laboratorio didattico-formativo - Polo didattico, scolastico, universitario UniSocrates

Accesso riservato
Vai ai contenuti
Corsi di Alta Formazione > Area: Relazione d'aiuto
  
I bisogni educativi speciali

 

Contattaci Messaggia Richiedi informazioni
  

          Scarica la locandina

QUOTA DI ISCRIZIONE
Euro 190,00 (iva inclusa)

MODALITA' DI PAGAMENTO
Unica soluzione all'atto dell'Iscrizione. Il corso sarà attivato al raggiungimento di almeno 7 soggetti. Nel caso di non attivazione, l'importo dell'Iscrizione sarà competamente  restituito.

PRESENTAZIONE
La società odierna offre “un fortissimo richiamo nella direzione dell'apparire e del consumare che toglie valore e senso alla formazione, alla cultura e al lavoro scolastico” (G.D'Arrigo, in N. De Smet, In classe come al fronte, ed. Quodlibet, Studio, p.11).
Insegnare, nell'epoca della “distrazione” del consumismo, della labilità delle differenze e dei ruoli, è diventato più faticoso e difficile a causa della perdita di valore assegnata al sapere e alla formazione.
Si può aggiungere a queste problematiche il diffuso disorientamento delle famiglie odierne che inevitabilmente si trasmette agli alunni: spesso l'insegnante si trova a svolgere un ruolo di supplenza che oltrepassa l'insegnamento della sua materia dovendo far fronte a situazioni  in cui sono implicati alunni demotivati o che manifestano veri e propri disagi psichici.
Il ruolo, la funzione, lo “status” dell'insegnante – ma di ogni adulto in generale – non sono più riconosciuti in modo automatico dall'alunno e può succedere che s'instaurino relazioni in perdita, obiezioni al rapporto, difficoltà nell'attenzione e  negli apprendimenti.
Per cercare di rispondere a tali tematiche si è costituito un laboratorio formativo/didattico/relazionale  che coinvolga docenti curricolari e di sostegno,  e chiunque operi in ambito formativo a vario titolo, in modo da indicare alcune “chiavi di lettura” per intraprendere interventi in situazione di demotivazione, burnout, conflittualità, o presenza di alunni con difficoltà comportamentali, disagi personali o provenienza da contesti familiari difficili.

OBIETTIVI FORMATIVI
Gli obiettivi principali del Laboratorio sono:
acquisire competenze   per inquadrare i maggiori disturbi e disagi che si possono incontrare nei percorsi scolastici ( dislessie, discalculie, disgrafie, disortografie, disprassie, disturbi del linguaggio, mutismi selettivi, iperattività, aggressività, bullismi, rifiuti scolastici);
fornire all'insegnante (curricolare e di sostegno) e a chiunque operi in ambito formativo/educativo degli spunti e un'occasione per poter leggere le difficoltà che incontra nella sua pratica quotidiana e di conseguenza mettere sul campo degli strumenti di risposta calibrati al caso specifico;
Uno spazio di disamina e di confronto riguardo alle situazioni di alunni con disagio psichico grave: ad esempio – cosa può pacificare e tranquillizzare l'alunno, – le difficoltà con i compagni, il rischio del ritiro scolastico, a quali condizioni è possibile suscitare l'interesse verso l'apprendimento scolastico, ecc...;
instaurare tra gli insegnanti un clima di équipe, dove cioè ciascun singolo docente non si senta da solo nel far fronte alle difficoltà del suo lavoro e dove la problematica della classe o del singolo possa essere affrontata con una strategia e un orientamento che punti verso una direzione comune e condivisa;aiutare l'allievo e l'insegnante nel riposizionarsi  al centro di una relazione che, da incagliata, difficoltosa, problematica,  possa ridivenire proficua, gratificante e profittevole;conoscere le possibilità metodologiche e relazionali per aumentare la comunicazione e gli incontri tra docenti, famiglie, medici, psicologi e professionisti che hanno in carico il soggetto.

FORMATORI
Annalisa Rotesi, Psicologa;
Giacomo Gherardini, Psicologo;
Maurizio Forzoni, Pedagogista, Mediatore familiare e orientatore esistenziale;

PROGRAMMA DEL CORSO

MODULO I (Parte teoretica):

I Disturbi specifici dell'apprendimento (D.S.A): Dislessie, disgrafie, discalculie, disortografie; disprassie; disturbi specifici della compitazione; disturbi specifici del linguaggio;Le linee guida ministeriali per i D.S.A;La Legge 170/2010;DSA, BES,  ADHD: le differenze;I mutismi selettivi e i rifiuti scolastici;I casi di bullismo.

Discussione, approfondimento, questioni   e confronto in aula.


MODULO II (oltre le diagnosi)

L'importanza dell'ascolto della difficoltà dell'allievo;Ciascuno di noi è, a suo modo, speciale;L'accoglienza e l'ascolto della famiglia  dell'allievo in difficoltà;le schede e le diagnosi non dicono tutto del soggetto e della sua storia;A ciascuno il suo tempo: l'apprendimento è diverso in ciascuno soggetto.
Discussione, approfondimento, questioni   e confronto in aula.

MODULO III (Pratica e Laboratorio)

Analisi e confronto su casi specifici e possibili metodologie di lavoro in aiuto all'alunno e all'insegnante in difficoltà.

Discussione, approfondimento, questioni   e confronto in aula.

STRUMENTI DIDATTICI
Dispense, lezioni/incontri in aula,  video visionabili on line e/o in presenza.

DESTINATARI DEL CORSO
Il corso è rivolto a docenti curriculari e di sostegno; pedagogisti; psicologi; educatori professionali socio-pedagogici.

MODALITA' DI FREQUENZA
In presenza. Presso aula didattica UniSocrates, sede sita in Arezzo, Via Modigliani n. 4 (Quartiere Giotto).

ATTESTATO
Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di frequenza dal centro Unisocrates.

ISCRIZIONI E INFORMAZIONI
Per informazioni o ricevere il modulo di iscrizione al corso, è possibile telefonare al seguente numero: 0575.23893 oppure inviare email al seguente indirizzo:   segreteria@unisocrates.it

TRATTAMENTO DATI PERSONALI
Per informazioni sul trattamento dei dati, è possibile consultare il seguente link: http://www.unisocrates.it/informativa-privacy.php

©2020 UniSocrates s.r.l
Torna ai contenuti