Introduzione alla perversione - Polo didattico, scolastico, universitario UniSocrates

Accesso riservato
Vai ai contenuti
Corsi di Alta Formazione > Area: Relazione d'aiuto
  
Seminario di ricerca UniSocrates

    Introduzione alle perversioni”  
a cura di
Maurizio Forzoni, educatore professionale socio-pedagogico, orientatore esistenziale

CORSO ON LINE -- ISCRIZIONI SEMPRE APERTE

le perversioni





Costo del biglietto di partecipazione 20,00 euro.
Si rilascia attestazione di frequenza.

Per iscrizioni telefonare al n.: 0575.23893
oppure all'indirizzo e-mail: segreteria@unisocrates.it
oppure è possibile recarsi presso la sede UniSocrates,  in Arezzo, Via Modigliani n. 4

Per iscrizioni On Line, è possibile cliccare il pulsante sottostante:

iscrizioni on line

Non appena eseguita l'iscrizione, il Corsista riceverà le credenziali di accesso alla piattaforma didattica per seguire il seminario di ricerca. Il video può essere visto e rivisto quante volte si desidera.


Con il soggetto perverso è spesso inutile parlare o discutere. Dice una cosa, e poi se la rimangia, afferma e poi nega, dice una frase e il suo contrario, mescola le carte in tavola, confonde, mette fuori strada, inganna, mente, rinnega l'evidenza. È defatigante. Vuole solo godere, non lavora mai in buona fede e con beneficio. La perversione sessuale non è così diffusa come la perversione di pensiero. Questo va detto. Perché quando si parla di perversione si pensa subito e solo a quella sessuale. Ma la perversione non è solo ascrivibile alla sessualità, è una questione molto più ampia. Come al tempo di Freud erano diffuse le nevrosi, che egli chiamò neuropsicosi da difesa, oggi sono diffuse le perversioni che Contri ed altri denominano, in maniera molto corretta, neuropsicosi da offesa. Il soggetto ha necessità di riconoscere la perversione, laddove esiste, per riuscire ad impostare la propria difesa soggettiva.  Ne parleremo insieme il 24/11/2018 dalle ore 16:30 alle ore 18:30.


 





  

  

  
  
  



©2020 UniSocrates s.r.l
Torna ai contenuti