Mediazioni familiare - Scuola, Università e Formazione on Line

Vai ai contenuti

MEDIAZIONE FAMILIARE

Risoluzione pacifica delle controversie in caso di divorzio, separazione, affido condiviso, successioni ereditarie e volontaria giurisdizione
Mediazione Familiare

Mediazione familiare

La mediazione familiare fa ingresso nel nostro ordinamento con la Legge n. 285 del 28 agosto 1997 e rappresenta oggi uno strumento che offre ai coniugi una significativa opportunità per promuovere le risorse individuali e sostenere le competenze genitoriali.
Il Mediatore familiare interviene nella gestione dei conflitti intrafamiliari che coinvolgono i differenti attori del nucleo parentale, con particolare attenzione alle dinamiche di disaccordo che si verificano nelle relazioni tra coniugi e tra genitore-figlio, allargandosi alle liti tra fratelli, e tra parenti per questioni ereditarie; solitamente la Mediazione Familiare si applica a tutte quelle situazioni di conflitto o crisi del sistema familiare, si rivolge alla coppia, coniugata o convivente, con figli o senza figli, in fase di separazione o già separata o divorziata.



Cosa è la mediazione familiare

Cosa è la Mediazione Familiare?

La Mediazione Familiare è una modalità alternativa, veloce ed economica, di risoluzione dei conflitti, da tentare in via conciliativa e stragiudiziale per raggiungere un accordo tra i coniugi in crisi o in separazione, oppure in difficoltà genitoriale. E' un intervento di tipo extra-giudiziale volto a favorire una riorganizzazione delle relazioni familiari contestualmente ad una separazione o divorzio della coppia o in seguito ad essi, ma anche per risolvere situazioni di crisi e difficoltà. E' un percorso utilizzato anche nei procedimenti di volontaria giurisdizione e per la risoluzione di conflitti che possano esserci in caso di questioni ereditarie, o rapporti inter-familiari, liti tra genitori e figli, o fratelli.




Cosa offre

Cosa offre?

Il servizio si pone come punto di ascolto per singoli, coppie, figli.
Il mediatore familiare aiuta a:
  • superare le difficoltà comunicative dovute ad una situazione di conflitto;
  • focalizzarsi sui bisogni di ciascuna parte in conflitto;
  • diminuire la conflittualità tra le parti implicate;
  • raggiungere un accordo stragiudiziale/patto  in maniera più rapida, economica, nell'interesse di ciascuno.


Figli in mediazione familiare

A chi è rivolta?

I destinatari dell’intervento sono i genitori in conflitto (singolarmente o in coppia), in procinto di separazione o a seguito della stessa, o che si trovano a dover affrontare situazioni di crisi; fratelli in lite per questioni ereditarie; genitori e/o figli in disaccordo o conflitto; soggetti ricorrenti presso la Volontaria Giurisdizione del Tribunale di competenza.



Maurizio Forzoni

Chi è il Mediatore Familiare?

Il Mediatore Familiare è un terzo imparziale che riveste il ruolo di facilitatore di questo percorso conciliativo e stragiudiziale.



MEDIAZIONE FAMILIARE

Richiedete informazioni su come attivare la procedura
Sarete ricontattati nel più breve tempo possibile
CAMERA DI MEDIAZIONE FAMILIARE
APPUNTAMENTI ON LINE
O IN PRESENZA
Autorizzo al trattamento dei dati personali per finalità connesse allo svolgimento delle attività orientative e informative
UniSocrates s.r.l
Via M. Perennio n. 34
52100-Arezzo (AR)
PIVA: 02320450519
REA AR-177930
++39  0575 23893


Copyright UniSocrates s.r.l
Torna ai contenuti